Eventi e Formazione

La promozione dello stile di vita mediterraneo

eventi

La promozione dello stile di vita mediterraneo sabato 23 aprile 2016, a Pollica (Salerno), l’Ordine Nazionale dei Biologi ha organizzato la conferenza dal titolo “I biologi promuovono la Dieta e lo stile Mediterraneo”, un appuntamento scientifico per celebrare l’importanza dell’alimentazione mediterranea, proclamata dall’UNESCO patrimonio immateriale dell’umanità nel 2010.

La Dieta Mediterranea non va interpretata solo come un piano alimentare basato su degli alimenti principi, quali l’olio d’oliva, il vino e il grano.

All’evento hanno preso parte oltre cento biologi provenienti da tutta Italia, il presidente dell’Onb, Ermanno Calcatelli, i consiglieri dell’Ordine Antonio Costantini, Pietro Sapia, Pierluigi Pecoraro e Domenico Laurendi, il sindaco di Pollica, Stefano Pisani, il delegato dell’Onb per la provincia di Salerno, Ferdinando Mainenti, Elvira Tarsitano, biologa e docente dell’Università degli Studi di Bari, Elisabetta Cavalcanti, anche lei biologa e ricercatrice nutrizionista presso l’Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (IRCCS) di Castellana Grotte a Bari e Maria La Gloria, referente dell’Associazione per la Dieta Mediterranea di Pioppi.

«Il 2016 è l’anno dedicato al rilancio del modello di vita mediterraneo – spiega Ermanno Calcatelli – e, non a caso, abbiamo deciso di cominciare questa nostra attività di promozione da Pollica. Qui, infatti, i coniugi e scienziati Ancel e Margaret Keys avviarono degli studi che, negli anni successivi, consentirono di convalidare scientificamente i benefici che lo stile di vita mediterraneo porta alla salute degli individui, favorendone la longevità, il mantenimento del peso corporeo e la prevenzione di patologie cardiache e del diabete».

La Dieta Mediterranea non va interpretata solo come un piano alimentare basato su degli alimenti principi, quali l’olio di oliva, il vino e il grano sauce. Si tratta più di una filosofia di vita che punta al rispetto della stagionalità dei prodotti, della loro preparazione, della biodiversità e dell’ambiente che ci circonda, poiché più consapevoli saranno le scelte alimentari che effettueremo ogni giorno e maggiori saranno le probabilità di salvaguardare l’ambiente che abitiamo. Tutto questo va abbinato ad un regolare esercizio fisico, ingrediente essenziale per favorire il mantenimento di un buono stato di salute.

Il nostro obiettivo è incentivare i professionisti che si occupano di nutrizione, tra cui i biologi, a far avvicinare il più possibile i cittadini al modello mediterraneo e alla tradizione enogastronomica italiana. Proprio per questo, nel 2016 l’Ordine organizzerà una serie di eventi dedicati a questo tema
Ermanno Calcatelli
Presidente dell’Ordine Nazionale dei Biologi

A completamento di quest’ambizioso progetto, infine, è stato istituito MeDi, promosso dall’Ordine dei Biologi al fine di svolgere attività di ricerca, studio, divulgazione e promozione della Dieta Mediterranea.

MeDì – l’Istituto Europeo per la Dieta Mediterranea “Margaret e Ancel Keys”!